il nostro Blog

vai agli articoli

Meglio Google Adwords o Facebook Ads?

Meglio Google Adwords o Facebook Ads? Ecco l’ennesima battaglia e i protagonisti che si affrontano sono sempre gli stessi.
D’altronde Google e Facebook sono i due colossi della rete, quelli con cui non si può fare a meno di confrontarsi se si vuole usare il web per fare business.

A questo punto però la domanda nasce spontanea: da quale parte schierarsi?

A discapito della domanda, la risposta non può essere poi così spontanea e, soprattutto, non può essere data a priori. Come sempre quando si tratta di marketing, ci sono diverse variabili da considerare e non esiste una soluzione unica per ogni tipo di business.

Anzi, anche all’interno dello stesso business o dello stesso mercato, le soluzioni possono essere assai diverse.

Alessandro Sportelli ha cercato di dare una risposta attenta e ragionata in un interessante articolo del suo blog che trovate qui.

Partendo dai suoi spunti proveremo qui ad affrontare questo moderno dilemma.
Read more

La Customer Experience e le promesse del Brand

Il vero vantaggio competitivo per qualsiasi attività è il risultato di una Customer Experience eccezionale. Oggi, invece, nel mondo del web, si parla tanto di content marketing e anche a ragione, in quanto in una buona strategia i contenuti sono fondamentali per costruire o migliorare l’immagine del proprio brand e assicurarsi così la fiducia del cliente.

Considerare i contenuti come i Re del processo comunicativo potrebbe però essere, a mio parere, un fatale errore.

Read more

Video o Blog, qual è la migliore strategia di web marketing?

Video o blog? Meglio armarsi di telecamera e prepararsi a diventare la prossima web-star o meglio prendere carta e penna (anzi tastiera e mouse) e dare libero sfogo al tuo estro creativo e letterario?

Oggi da ogni dove, guru e fanta-guru alzano la propria voce a favore dei video e devo dire che è molto difficile smentirli. I dati parlano chiaro, le persone interagiscono di più con contenuti in movimento rispetto a contenuti statici come testi o fotografie.

Sicuramente uno dei motivi di questo risultato è anche il cambio di algoritmo di Facebook che, fra tutte le tipologie di contenuti, dà molta più visibilità a quelli video. Ho ampiamente parlato di questo nell’articolo Video: meglio Facebook o meglio Youtube, quindi non starò a ripetermi. Read more

Video: meglio Facebook o meglio Youtube?

Meglio Facebook o Youtube? Meglio Roberto Baggio o Alex Del Piero? Meglio Roger Federer o Rafael Nadal? Meglio PC o meglio Mac? E si potrebbe andare avanti così all’infinito.

Non c’è niente da fare il dualismo ha da sempre affascinato la mente umana, soprattutto quando a sfidarsi sono due grandi antagonisti.
Se rimaniamo nel campo del web marketing, in tanti oggi si chiedono e, soprattutto, ci chiedono se, per quanto riguarda i video, sia meglio caricarli direttamente su Facebook oppure sia consigliabile creare un proprio canale Youtube per poi condividere le proprie creazioni sul social network di Mark Zuckerberg. Read more

5 regole per lanciare la tua FanPage aziendale su Facebook

Oggi sembra non ci siano più scuse, se hai qualcosa da promuovere o da vendere, devi assolutamente avere una fanpage aziendale su Facebook. Il motivo è semplice: i tuoi clienti sono lì e se non li intercetti tu lo farà qualcun altro prima di te.

Per capire l’importanza dell’inserire Facebook nella tua strategia di marketing, ti basta pensare che quasi un italiano su due ha il suo profilo sul Social Network di Mark Zuckerberg, per un totale di 26 milioni di profili attivi. Nel mondo invece, i profili attivi sono 1 miliardo e 350 milioni.

Anche se dovessimo eliminare i doppi profili, i profili fake e quelli inutilizzati, le cifre rimangono comunque impressionanti. Read more

Perchè investire in web marketing?

L’importanza del Web Marketing per le aziende che si vogliono aprire al mercato, accrescere il proprio business ed innovarsi.

Perché investire nel Web Marketing?
Secondo l’indagine svolta da Human Highway per Banzai Media, “Analisi dell’evoluzione del consumo d’informazione di attualità negli ultimi 5 anni” , è possibile comprendere come gli italiani tendano ad informarsi prevalentemente online.
Sono ben oltre 14 milioni gli individui che si informano online abitualmente, di questi, circa la metà è maggiorenne. Tale dato risulta in continua ascesa dal 2012, in conseguenza alla forte diffusione dei dispositivi mobili e all’aumento della frequenza di utilizzo dei servizi online in generale. Read more

I risultati della Global Survey ‘Trust in advertising’ di Nielsen

Il dato che emerge dalla Global Survey ‘Trust in advertising’, la ricerca realizzata da Nielsen su un campione di 30.000 individui in 60 Paesi, Italia compresa, è che il 74% dei consumatori nel nostro paese considera credibili i consigli di conoscenti diretti, il 64% i commenti postati sui social network. Al terzo posto si posizionano i contenuti editoriali di quotidiani e periodici. La credibilità dei siti aziendali si colloca allo stesso livello di quella della televisione (45%). In Europa il formato digitale pubblicitario più seguito è quello del keyword advertising (adv digitale associato a parole chiave) che in pochi anni ha raggiunto quota 36%. Read more

Aumentano gli investimenti pubblicitari sui social: Facebook +42%

A livello globale, la spesa pubblicitaria dei social network sta aumentando più velocemente di quanto ci si aspettasse, secondo una previsione di eMarketer. Nel 2015 si raggiungeranno i 25.14 miliardi di dollari, una cifra più alta di quella attesa in aprile, 23.68 miliardi. Ma il ritmo delle più grandi compagnie ‘social’ del mondo è molto diverso.  Read more

I motivi per ricordare l’importanza della SEO

Prima tutti volevano traffico da Google, oggi tutti vogliono traffico da social e hanno un po’ dimenticato l’importanza del traffico organico. Quando parliamo di strategia web non possiamo focalizzarci su un solo strumento, non possiamo aspettarci di avere buoni risultati se ci affidiamo solo alla SEO, solo ad AdWords, solo ai social. Sono tutti mezzi che esistono e che hanno il loro valore, in funzione del business uno potrebbe prevalere su altri, ma con nessuno di essi da solo si possono raggiungere obiettivi realmente soddisfacenti. Read more

Volkswagen, il valore del brand perde 10 miliardi di dollari

Lo scandalo emissioni sta fagocitando il valore del brand Volkswagen. Lo sostiene David Haigh, Ceo di Brand Finance. Il valore del brand Volkswagen così come calcolato ad inizio 2015 parlava di 31 miliardi di dollari, in crescita del 15% rispetto ai 27 miliardi del 2014. Gli avvenimenti degli ultimi giorni però hanno riportato il brand ai livelli di 10 anni fa, annichilendo anche l’importanza degli ottimi aggettivi spesi per misurare il gruppo Volkswagen. Read more